+

Perché creare un blog aziendale

BY Mariagrazia Semeraro | 12 marzo 2018
Perché creare un blog aziendale

La creazione di un blog deve rappresentare una priorità nella comunicazione sul web da parte di ogni azienda, insieme alla cura dei canali social. Questi strumenti sono indispensabili per comunicare i valori dell’azienda all’esterno, farsi trovare dai potenziali clienti e dare loro risposte e assistenza, costruire e migliorare la propria immagine aziendale, aumentare le possibilità di interazione con i propri clienti e leads e le possibilità di business on line.

In che modo un’azienda può sfruttare il suo blog per trarne benefici?

Post che trovano soluzioni ai problemi degli utenti

Scrivere per un blog significa scrivere per gli utenti, conoscere le loro esigenze e raccontare le esperienze di altri utenti, conoscere i loro problemi e risolverli. Tuttavia, per arrivare agli utenti, un blog post eccellente deve essere SEO-friendly, ovvero scritto per essere posizionato sui motori di ricerca. È chiaro che conoscendo i bisogni dei tuoi potenziali clienti, sai cosa cercano on line, le loro “query di ricerca”, quindi costruirai blog post efficaci che rispondano proprio a quelle loro richieste. Si tratta di articoli che non hanno un intento commerciale, ma che riguardano il tuo business e rispondono a domande legate alla tua attività. Trovando soluzioni ai problemi del tuo pubblico, interagendo con loro, creando contenuti interessanti, crei allo stesso tempo interesse verso il tuo brand.

 

Raccontare storie

È chiaro che il blog può essere sfruttato per pubblicare contenuti extra e approfondimenti: video e foto, interviste, concorsi, offerte, feedback di clienti. Un buon blog aziendale non parla solo dell’azienda e dei suoi prodotti, ma anche e soprattutto dell’utente che li usa, dei vantaggi, dei bisogni colmati. La riprova sociale porta gli utenti a fidarsi dell’azienda e a comprare da essa quando ha necessità di un determinato tipo di prodotto. Infatti, il blog aziendale è considerato lo strumento con cui l’azienda acquisisce autorevolezza nel proprio campo. Si può scegliere di alternare nella propria strategia di content marketing diversi contenuti o creare un blog monotematico che diventi un punto di riferimento in un determinato settore. Ad esempio, se avete un negozio di abbigliamento multimarca, potreste alternare articoli su consigli relativi alle tendenze ad altri che raccontano i vari brand che trattate o perché avete scelto proprio quei brand fino a parlare di outfit. Oppure, potreste scegliere di avere un blog che tratti esclusivamente di outfit con i capi del vostro negozio “Come vestire per andare a una cena di gala”, “Cosa indossare a un colloquio di lavoro”, “Come abbinare il chiodo” (tutti titoli che corrispondono a query di ricerca). In ogni caso, la componente visual sarà tanto importante quanto il testo e il topic.

 

 

Consigli, interviste, guest post

Tra due aziende simili, una che cura un blog con consigli e curiosità e pubblica i suoi contenuti sui social e l’altra che invece ha un sito statico e una fan page poco aggiornata, quale scegliereste? Ogni articolo del blog è un modo per avvicinarsi agli utenti, rassicurarli sulla bontà del tuo brand o della tua attività, renderlo parte di una community dove tutti condividono gli stessi interessi.

Semplicemente aggiornando regolarmente il proprio blog con consigli, interviste ai dipendenti, ai clienti o ai rivenditori, un’azienda è in grado di convincere potenziali clienti a sceglierla e fidelizzare quelli acquisiti.

Nella pianificazione dei contenuti del tuo blog, puoi prevedere guest post da parte di blogger e influencer che possono risultare interessanti e un’ulteriore stimolo a scegliere la tua azienda tra tante.

 

Per concludere, ricorda che un blog, se costruito con articoli interessanti che rispondono alle query di ricerca degli utenti, aumenta in modo esponenziale le visite al sito web, soprattutto con call-to-action che inserirai tatticamente. Inoltre, ti permette di distinguerti dalla concorrenza mostrando il tuo lato più umano e proponendo attività (offerte, contest) e post originali e utili.

Se ti è piaciuto questo articolo, seguici anche su Facebook e se hai bisogno di una consulenza per migliorare la tua comunicazione sul web, scrivici!